.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 395630 volte


"Uno sceso dalla montagna con la piena"




"E' solo un blog: sboccato, sconclusionato, culturalmente e psicologicamente border line"










Questo blog esiste per colpa di:


 Beppe


Tonino


















Invadeteci!
Per favore!

















Questo blog è una cagata pazzesca, ma nonostante ciò non è una testata giornalistica. Bla bla bla bla bla


politica interna
L’estate sta finendo (pioggia, cazzeggio e anti-politica a gogo)
22 agosto 2007

Cosimo Mele, resosi conto di quante rompiture di coglioni comporta il cattolicesimo, si converte al Culto della Grande Pioggia Purificatrice (Prurificatrice per chi abita nel nord-est industriale e bagnato dalle piogge acide), quindi si mette a danzare in strada attorno al parlamento, sotto l’acqua e con in spalla uno stereo che canta Sinatra; un gruppo di danzatori hip-hop neri, sceltolo come rappresentante politico, si unisce a lui nella danza; Borghezio si getta al loro inseguimento, schiumando rabbia e intolleranza; un dipendente del canile municipale insegue Borghezio; Maroni insegue il dipendente del canile municipale perché sostiene che prima di fare lo sciopero fiscale bisogna tagliare le spese inutili (cibo ai cani, ai barboni…); Bossi insegue Maroni, ingiuriandolo perché certe proposte moderate allontanano la Lega dal suo elettorato; un’autoambulanza insegue Bossi che ansima e strabuzza gli occhi; Gustavo Selva insegue l’autoambulanza; Forza Italia insegue Gustavo Selva; una pletora di show-girl con ambizioni politiche insegue Forza Italia; Cosimo Mele, che, in testa a tirare (è una metafora ciclistica, cosa avete capito?), ha ormai completato il giro del Palazzo, stacca il gruppo e si lancia sbavando all’inseguimento delle show-girl; un cane antidroga insegue Cosimo Mele; Michela Vittoria Brambilla insegue il cane antidroga, per combattere il problema del randagismo; Berlusconi insegue le autoreggenti della Brambilla; Veronica Lario insegue il portafoglio di Berlusconi brandendo una lettera; i direttori dei quotidiani inseguono la lettera di Veronica Lario con in mano mazzette miliardarie; tutto il parlamento scende in strada e insegue le mazzette miliardarie; la deputata Luxuria si lamenta perché non vuole stare in ultima posizione nel trenino; i girotondi, vedendo un girotondo e non avendo un cazzo da fare, si uniscono (Moretti, in tanta sconosciuta abbondanza, si converte al Caimanesimo Lussurio-edonistico e gira in diretta il documentario “Ecce Trombo”); siccome che la pioggia, mandata, su consiglio di Antonio Ricci, da un Dio che non sa come passare la serata, ha bagnato i vestiti delle show-girl, nasce un’orgia; Rosy Bindi, disperata, urla “Perché io no? Speravo fosse la volta buona!” e poi si butta sul cane anti-droga; Calderoni dichiara che è una gran porcata, e che quindi a lui va benissimo, poi sparisce grugnendo di desiderio; Luca Cordero di Montezemolo appare fremente e confuso, ma cerca di mantenere intatto il suo applomb e, masturbandosi i capelli, conferma che non vuole entrare in politica, perché essa si discosta troppo dal suo stile (però, tornando in ufficio, invece del “Sole24Ore” compra “Le Ore”); Edvige Fenech lo chiama invano nel mucchio; il cane anti-droga si getta sulla Fenech; Capezzone, bisessuale dichiarato, nell’agitazione non riesce a dec!dere da che parte stare; i dipendenti parlamentari osservano disgustati la scena buzzurra, poi prenotano per la serata una mega-suite con in dotazione quattro squillo che parlano ciascuna sei lingue, per un totale di ventiquattromila euro; Al Qaeda, constatato che in Parlamento non v’era mai stato un così alto numero di deputati presenti, per aumentare il rendimento di scala lancia una bomba, che uccide tutti; il popolo italiano scende nelle strade ed un infinito corteo porta in spalla, trionfanti, Bin Laden (che si nascondeva in Barbagia dentro ad un nuraghe anti-aereo, travestito da Titti Pinna sotto sequestro) e la moglie di Cosimo Mele, acclmandoli Re e Regina della nuova Monarchia Popolare, che verrà dedicata alla memoria dei ballerini d’hip-hop neri, del dipendente del canile municipale, dell’autista d’autoambulanza e, soprattutto, del cane antidroga, sacrificatisi per salvare la Patria.

sfoglia
giugno        settembre